Novitá

Le Mostre da non perdere

Anche a Giugno 2018 ci saranno a Napoli tante interessanti mostre da non perdere a Napoli e nelle vicinanze. Grandi mostre e rassegne molto belle che sono state prorogate oltre la scadenza prevista come quella sull’esercito di terracotta cinese o sul Museo della Follia o su Rubens. Molte rassegne hanno richiamato tantissimi visitatori anche da fuori città e sono tutte a pagamento ma ne vale la pena. Tanti eventi che si svolgono tutti in importanti luoghi cittadini, posti bellissimi che meritano comunque una visita. Questo mese segnaliamo anche alcune delle mostre specifiche che si terranno in occasione del Napoli Teatro Festival Italia e quelle ancora aperte per il Maggio dei Monumenti dedicato a Giambattista Vico.

Dal 2 giugno al 3 settembre 2018
Museo Madre – 1977-2018 Mario Martone al Madre

Dall’8 giugno al 10 luglio
Palazzo Reale – Giuseppe Tomasi di Lampedusa (1896-1957):
Un lettore Europeo a Palazzo Reale

Dall’8 giugno al 10 luglio
Palazzo Fondi – Sahara te quiero
Mostra fotografica a cura di Romeo Civilli

Dal 15 giugno all’8 luglio
Chiesa dei 63 Sacerdoti – Tina Pica 1884-1968
presso Quartieri Airots, Chiesa dei 63 Sacerdoti in via Carlo De Cesare 30 una particolare mostra su Tina Pica

Dal 24 giugno al 2 ottobre
Palazzo Reale – 1987/2017 TrentAnni Uniti
A Palazzo Reale, nella sala Dorica una mostra che ricorda la nascita di Teatri Uniti

Dal 16 giugno all’8 luglio.
Palazzo Fondi – Abrégé d’histoire figurative
Un’installazione-expo di Domenico Mennillo

 

 

Dalì al PAN di Napoli

Fino al 10 giugno 2018 il Palazzo delle Arti ospita una grande mostra che attraverso  dipinti, disegni, video, fotografie e riviste, indaga e rileva l'altra vita dell'artista catalano, quella meno conosciuta ma fondamentale per comprendere la sua incredibile personalità

 

Si intitola “Io Dalì” l’esposizione allestita al Pan - Palazzo delle Arti Napoli, curata da Laura Bartolomé e Lucia Moni per la Fundació Gala-Salvador Dalí e da Francesca Villanti direttore scientifico di Cor Creare Organizzare Realizzare, con la consulenza scientifica di Montse Aguer e di Rosa Maria Maurell.

Ha spiegato Alessandro Nicosia presidente di Creare Organizzare Realizzare: “Questa mostra di grande prestigio e spessore è stata costruita appositamente per la città di Napoli, non è una delle tante che girano nel nostro Paese e si caratterizza per la sua doppia chiave di lettura che permette di leggerla sia agli addetti ai lavori ma anche al pubblico che intende avvicinarsi a Dalì, artista non facile”. 

Una rassegna che cerca di dipanare l’enigma Dalì, abbracciando tutta la complessità del personaggio, artista eclettico, poliedrico e geniale. Pittore, disegnatore, pensatore, scrittore, amante delle scienze, catalizzatore delle correnti d'avanguardia, illustratore, designer, cineasta, scenografo, Dalì si è cimentato in tutti questi campi ed è questo l’intento dell’esposizione restituire, attraverso un corpus non solo di opere, ma anche di fotografie, documenti, video, l’incredibile e sfaccettata personalità di questo artista. Dai primi autoritratti, pitture e disegni degli anni '20 e '40, è palese il desidero dell'artista di presentarsi al mondo in tutta la sua genialità.

In mostra  è presente anche l”’Autoritratto con il collo raffaellesco” del 1921 e diversi disegni per la sua autobiografia "Vita segreta", pubblicata nel 1942. Dalí è il genio, il personaggio, l'artista che trasforma se stesso in una delle sue creazioni più celebri, diventando riferimento naturale di artisti del calibro di Andy Warhol.

Scrive Montse Aguer: "Con Dalí ci addentriamo  in un universo singolare, complesso e sconvolgente, che ci affascina e inquieta, ci interroga e ci invita a sognare, nel senso più ampio del termine".

 

 


Mosta Antonio Ligabue

Nella Cappella Palatina del Castel Nuovo - Maschio Angioino sarà ospitata dal 11 ottobre 2017 - 28 gennaio 2018 un'importante esposizione monografica dedicata ad Antonio Ligabue.

L'esposizione, promossa dal Comune di Napoli - Assessorato alla Cultura e al Turismo e con la collaborazione della Fondazione Museo Antonio Ligabue di Gualtieri, è curata dal professor Sandro Parmiggiani, già direttore di Palazzo Magnani e direttore della Fondazione Museo Antonio Ligabue di Gualtieri e da Sergio Negri, presidente del comitato scientifico della medesima Fondazione, con l'organizzazione generale di C.O.R. Creare Organizzare Realizzare.
La mostra propone, attraverso oltre ottanta opere, un excursus storico e critico sull'attualità dell'opera di Ligabue che, seppur incentrata su pochi temi sempre ripetuti e sempre rinnovati, rappresenta ancora oggi una delle punte più interessanti dell'arte del Novecento.

Orari
dal lunedì al sabato 10:00 - 19:00
domenica 10:00 - 14:00
La biglietteria chiude un'ora prima
Biglietteria
dal lunedì al sabato
intero € 10,00 - ridotto € 8,00
Il biglietto comprende l'ingresso alla mostra "Antonio Ligabue" e al Museo Civico in Castel Nuovo - Maschio Angioino

domenica
intero € 8,00 - ridotto € 6,00
Il biglietto è per la sola visita alla mostra "Antonio Ligabue"

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------